Il visto R1 è riservato a chi vuole venire negli Stati Uniti per svolgere attività legate alla propria fede religiosa. E’ uno dei pochi visti che consentono di lavorare negli USA e che consente l’accesso alla Carta Verde.

L’organizzazione religiosa che vi sponsorizza deve innanzi tutto essere riconosciuta come entità religiosa in territorio statunitense. Deve trattarsi di un’organizzazione senza fini di lucro. Servono anche bilanci e documenti che dimostrino che si tratti di un’attività utentica e autosufficiente.

Infine l’organizzazione deve dimostrare che ha bisogno di voi a livello continuativo per 30 mesi. Il visto può essere aggiornato fino a un massimo di 5 anni.

Requisiti personali

Il richiedente deve essere stato membro di tale chiesa per almeno due anni in una nazione estera. Inoltre dovete avere un contratto di assunzione da parte dell’organizzazione per un minimo di 20 ore fino a 40 ore settimanali.

Dovete percepire uno stipendio oppure un compenso per il vosto contributo e la chiesa deve dimostrare di essere in grado di pagarlo per il periodo di durata del vostro impiego.

Inoltre dovete anche dimostrare che sarete in grado idi mantenervi autonomamente durante la vostra permanenza negli USA. Allo stipendio potete aggiungere riserve di denaro che avete sul vostro conto corrente oppure altre entrate ammissibili.

Non potete cercare un altro lavoro in America, ma potete percepire guadagni per investimenti di tipo passivo. Ad esempio potreste percepire affitti per immobili che date in locazione, potete avere guadagni di borsa oppure royalties.

Esistono due classificazioni:

  • collaboratore che non ha mansioni propriamente religiose
  • ministro di culto che conduce cerimonie oppure attività legate a quella particolare fede.

Per il vostro coniuge è disponibile il visto R2 in modo da poter vivere insieme. Infine, dopo due anni di lavoro, la chiesa potrà chiedere per voi la Carta Verde.

Roberto Mazzoni