Il ministero del lavoro e della difesa statunitensi hanno definito i top jobs negli USA per i prossimi anni. I settori selezionati sono quattro: cyber security, sanità e in particolare supporto infermieristico, automazione e industria manifatturiera.

La scelta di questi settori segue diverse priorità politiche che vertono tutte verso la creazione di nuovi posti di lavoro negli Stati Uniti. La cyber security viene sponsorizzata anche da Homeland Security, il ministero degli interni statunitense. E’ un settore in grandissima espansione con una grave carenza di personale.

E’ destinata a estendersi a molti altri campi come parte del curriculum studi. Ad esempio, sta diventando parte dell’addestramento del personale sanitario al fine di combattere la crescente ondata di attacchi informatici conto gli ospedali americani.

La robotica come strumento di crescita globale

L’elemento chiave per il futuro sviluppo industriale ed economico degli Stati Uniti sarà la robotica e qualsiasi altra forma di automazione. Studi mostrano che la presenza di automazione aumenta i posti di lavori anziché diminuirli.

Cambiano naturalmente le mansioni del personale, ma le aziende diventano più efficienti e produttive. Di conseguenza possono assumere nuovo personale che sia addestrato per lavori di tipo diverso.

Un chiaro esempio in tal senso è Amazon che utilizza sistemi robotici su vasta scala per la gestione del magazzino e delle spedizioni. Ciascuno di tali sistemi ha un operatore qualificato che ne supervede costantemente il funzionamento.

Il governo statunitense ritiene che il recupero della produzione industriale all’interno dei propri confini sia una questione di sicurezza nazionale. Intende utilizzare lo strumento dell’automazione per renderlo possibile e per rendere l’industria americana più competitiva e redditizia.

In questi quattro settori strategici ci si aspetta una carenza di personale e perciò diventano settori molto promettenti per gli stranieri che vogliano venire a lavorare negli USA. Sono anche ottimi settori per gli imprenditori stranieri.

I cinque altri settori che continueranno ad espandersi

Altri cinque settori in cui si prevende una crescita costante sono i servizi finanziari, la ristorazione, il turismo, il real estate (immobiliare) e naturalmente lo sviluppo di software. Quest’ultimo offre ottime possibilità di collocamento sia negli USA sia in Europa.

Nella ristorazione e nel turismo c’è tuttavia una concorrenza molto forte. E’ quindi possibile per uno straniero trovare uno spazio, ma deve fare i conti con un mercato già saturo di operatori. Diventa quindi necessario portare competenze e formule innovative e lavorare più intensamente nella ricerca di occasioni.

Roberto Mazzoni