Scoprite le strategie per richiedere e ottenere un visto B1

  • Pochi sanno che il visto B1 è una tra le domande e più facilmente bocciate dai consolati statunitensi perché la maggioranza dei candidati sottovaluta la necessità di un’adeguata preparazione.
  • Se avete intenzione di presentare una richiesta per il visto B1, il contenuto di questo corso vi sarà essenziale.
  • Molti hanno le giuste qualifiche ma si vedono rifiutare la richiesta a causa di una cattiva preparazione della domanda e molto spesso non immaginano nemmeno perché siano stati scartati.
  • Se vi hanno bocciato una domanda di visto B1 e volete ripresentarla evitando gli errori già commessi, questo corso vi spiegherà esattamente come fare.
  • Se vi hanno rifiutato l’ESTA e dovete chiedere per forza un visto per entrare negli USA per attività di business, le informazioni contenute in questo corso saranno essenziali.

Il visto B1 è uno dei più importanti strumenti per entrare negli Stati Uniti con finalità di business. Se avete in progetto di compiere viaggi frequenti negli USA per firmare contratti oppure per sviluppare relazioni di lavoro, il visto B1 vi offrirà maggiori possibilità di accesso rispetto al semplice ESTA, Electronic System for Travel Autorization, che è concepito per viaggi brevi, occasionali e soprattutto di piacere.

Il B1 può essere anche un passo importante per chi vuole in futuro chiedere un
visto da investitore che gli permetta di operare direttamente negli Stati Uniti.

In generale, il visto B1 vi posiziona a un livello diverso rispetto a un viaggatore qualunque e vi permette di trattare affari con aziende statunitensi con maggiore tranquillità.

Un tempo era abbastanza facile ottenere un visto B1, ma dopo l’11 settembre e le successive restrizioni in materia d’immigrazione, gli ostacoli alla concessione di un visto B1 sono cresciuti continuamente e oggi è abbastanza difficile poterne avere uno specie per chi non conosce le regole.

Spesso chi lo richiede sottovaluta tali difficoltà e rimane sorpreso quando la sua domanda viene bocciata. Non rischiate di subire la stessa sorte solo perché non conoscete le vere regole del gioco e non avete preparato gli argomenti e i documentati adatti per ottenerlo.

Ricordatevi che il rifiuto di un visto per gli USA può compromettere i vostri programmi di lavoro ed è una macchia che rimane per tutta la vita e che influenzerà le vostre future richieste di altri visti e la vostra futura ammissione negli USA anche come semplice turista.

Non trattatela come una semplice formalità, bensì andate all’intervista preparati così da aumenta drasticamente le vostre possibilità di ottenere il visto.
Sono poche le persone che si presentano davvero preparate all’intervista per il visto B1 e i consoli sono abituati a trovarsi di fronte individui poco informati e privi dei documenti necessari a ottenere il visto. Finiscono quindi per bocciare la richiesta così da andare sul sicuro e non rimettere a rischio il proprio posto di lavoro.

Il solo fatto di presentarvi preparati, con un dossier ben costruito, vi distinguerà immediatamente dagli altri e mostrerà al funzionario che non state andando allo sbaraglio e che sapete quel che fate.

La concessione del visto B1 si basa su una serie di valutazioni che il funzionario del consolato deve compiere partendo dalle informazioni che voi fornite.
E’ molto importante scegliere la giusta documentazione e fornire le giuste informazioni a supporto della vostra domanda.

L’intervista al consolato è un momento cruciale: vi saranno poste poche domande e le vostre risposte dovranno essere chiare e concise, e coincidere con quello che è previsto dalle leggi che regolano la concessione di un visto B1 e che sono diverse da quelle di qualsiasi altro visto. Presentatevi preparati e potrete giocare le vostre carte migliori.

Inoltre pochi sanno che la concessione di un visto B1 non equivale a una garanzia di essere ammessi negli USA. Anche se il vostro passaporto contiene un visto valido, spetta comunque alla guardia di frontiera decidere, di volta in volta, se ammettervi o meno e prenderà tale decisione sulla base di quello che le dite durante l’intervista al posto di controllo dei passaporti.

In questo corso spiegheremo

  • Lo scopo del visto B1 in dettaglio.
  • L’esatta procedura per la richiesta del visto B1, step by step compresa la compilazione dei moduli.
  • Come prepararvi per l’intervista al Consolato e le cose importante da comunicare per evitare equivoci pericolosi e ottenere il miglior risultato possibile.
  • Come preparavi per l’intervista con la guardia alla frontiera statunitense così da rassicurarla della legittimità delle vostre intenzioni.
  • Quale documentazione preparare supporto della vostra domanda e che importanza giocano alcuni documenti particolari.
  • Cosa porta a una bocciatura sicura della domanda di visto B1.
  • Cosa non fare assolutamente dopo essere entrati negli USA con un visto B1.

Il corso è composto di 10 video per un totale di 1 ora e 27 minuti di spiegazione multimediale. Oltre ai video vengono forniti, per le lezioni che lo consentono, anche quiz interattivi per verificare la vostra comprensione, file MP3 che potrete ascoltare ovunque e trascrizioni complete del testo in formato PDF, da stampare, rileggere e sottolineare a piacimento.
Di seguito riportiamo un anteprima di circa 4 minuti della prima lezione del corso. Diverse persone hanno già applicato con successo le informazioni apprese in questo corso e hanno ottenuto il loro visto B1 senza problemi. Preparatevi in modo professionale così da poter essere anche voi uno di loro.

Acquista subito il corso su come preparare la tua richiesta di visto B1 per gli Stati Uniti!

Official PayPal Seal